Rule 55

Next | Previous | Index | Facsimile
clean | clean text | raw | raw text


REGOLA LV.

HOr quì farei torto à me stesso, sapendo che la zoppa nella gagliarda si
balla alcuna volta volentieri per diporto, s'io me la passassi tacendo.
mà perche si suona in diversi modi, non istarò à dare regola di mutanza,(1)
ma tratterò d'alcuni passi conformi(1) al suono, che s'usa in essa, qualiogn'uno potrà fare à suo piacere, è sono questi. cioè fioretti spezzati, fioretti di
gagliardi, passetti per fianco à piè pari, battute firmate, saltini inanzi è indietro
à pie pari, sottopiedi per fianco, capriole sopra un piede ricacciate. Questi sono
tutti i passi che interuengono nel ballare essa zoppa, avvertendo, che tutti i movimenti(2)
si debbono fare hora basso, & hora alto da terra, secondo l'occorenza
del suono, & andar' sempre à tempo di quello, & per cominciarla si serverà questo(2)
modo; Il Cavaliere dapoi d'haver ballato la gagliarda dato principio al suono(2)
di essa zoppa, farà la sua riverenza,(1) poi piglierà la Dama, & insieme passeggieranno
un poco con fioretti spezzati, ilche fatto si volterà all'incontro è faranno
per fianco alla sinistra i saltini à pie pari; gireranno(1) poscia attorno ad essa mano,& il simile faranno à man destra, lasciandosi quiui, & andando l'uno à piè e l'altro(2)
à capo del ballo, dove all'incontro faranno altre sorti di passi per fianco, è
d'intorno dall'una parte, è dall'altra; poi si tornerà à contrapassare, è si faranno
altri passi col medesimo ordine, mà differenti da'secondi. Quando si finirà essa(2)
zoppa, tornerassi à ballare la gagliarda, quale finita si piglierà la Dama menandola(2)
al suo luogo, e faranno la solita riverenza dando fine al ballo con(1) bellissima,è gentil gratia. IL FINE DEL SECONDO TRATTATO.


1. tilde expansion

2. missing hyphen?


Return to index.


Greg Lindahl